CALENDARIO 2018

On 24 gennaio 2018 by jonathan in Calendario

Calendario-Progetto-(288x350)

Calendario 2018

IL DIVENIRE DELLE COSE

Nella ideazione del nuovo Calendario Artintype 2018 sono diverse le istanze strutturali entrate in ballo nello sviluppo del progetto grafico. Per primo la necessità di pensare ad una struttura pieghevole, capace di comprimere lo spazio espositivo delle opere alle inderogabili esigenze della logistica. In questo senso la possibilità di piegare in due parti la struttura portante è stata risolta attraverso l’utilizzo di due grandi sfere che inglobano al loro interno i singoli fogli dei mesi. Risulta ovvio che questa sovrapposizione delle sfere è stata l’idea determinante dell’intero artefatto in quanto formano il grande numero “8” che connota, sia in ambito percettivo che temporale, l’intero progetto.
Altro aspetto importante è l’estrema duttilità visiva dell’elaborato, la sua accentuata dinamicità che, attraverso l’utilizzo di linee di fuga ben delineate, tende a suggerire in maniera netta ed evidente il senso di movimento e di estrema mutevolezza delle masse. In sostanza una griglia visiva, di chiara impronta optical, che alterna elementi chiari e scuri in una ripartizione continua tra figura e sfondo, sottolineando ancor di più il forte senso di sfericità e di estrema plasticità del grande numero “8” che connota l’intero elaborato.
Ho denominato questi elementi “ombre dinamiche” in quanto, come le ombre reali della nostra quotidianità, esse seguono la direzione della luce e del movimento delle persone. In questo senso la scelta della direzione da dare a questi elementi sono di esclusiva pertinenza del possessore del calendario. Esse seguono i suoi gusti e le sue inclinazioni. Sono il corollario della sua e della nostra quotidianità. Sono elementi fuggevoli e mutanti che assecondano, giorno dopo giorno, i nostri umori e le nostre passioni, sorreggendo le nostre più intime aspirazioni ed i nostri sogni più reconditi di poter fermare – almeno per un attimo, almeno per un giorno – il lento, costante ed immutabile, divenire delle cose.

Tony Cetta